Aprire un’azienda in Portogallo: guida completa ai vantaggi Fiscali e alle opportunità

Aprire un’azienda in Portogallo rappresenta oggi una scelta strategica per molti imprenditori e professionisti italiani, attratti da un contesto fiscale particolarmente vantaggioso. Questo paese, con il suo regime fiscale favorevole, si distingue come una delle destinazioni più ambite per chi cerca di ottimizzare la propria struttura fiscale o di espandere le proprie attività all’estero. Ma quali sono i dettagli di questo contesto e come può effettivamente beneficiare chi decide di aprire un’azienda in Portogallo?

Il sistema fiscale portoghese si caratterizza per la sua capacità di offrire condizioni vantaggiose sia per le persone fisiche che per le società. Tra le forme societarie più comuni troviamo la Società Anonima (SA), equivalente della Società per Azioni italiana, e la Società a Responsabilità Limitata (LDA), simile alla S.r.l. italiana. La SA è ideale per le grandi imprese, con un capitale minimo richiesto di 50.000€ e la necessità di almeno 5 azionisti, mentre la LDA si adatta meglio alle piccole e medie imprese (PMI), offrendo maggiore flessibilità in termini di capitale sociale e numero di soci.

In termini di tassazione, le aziende in Portogallo godono di un regime fiscale vantaggioso, con aliquote generalmente inferiori rispetto a quelle italiane. Questo aspetto rende il Paese una scelta attraente per chi desidera aprire un’azienda e beneficiare di un carico fiscale ridotto, sia per le operazioni locali che per quelle internazionali.

Tassazione e Regimi Fiscali per le Aziende

Approfondendo la tassazione delle aziende, è fondamentale comprendere la distinzione tra società residenti e non residenti. Le società considerate residenti in Portogallo, ovvero quelle con sede legale nel paese o un dipartimento operativo, sono soggette a tassazione su tutti i loro profitti, indipendentemente dalla loro origine. Al contrario, le società non residenti sono tassate solo sui profitti generati all’interno del territorio portoghese. Questo principio si applica anche alle filiali di società estere, che sono tassate solo sui profitti realizzati in Portogallo.

Le aliquote fiscali per le società sono generalmente fissate al 21%, ma esistono eccezioni, soprattutto nelle Regioni Autonome di Madeira e delle Azzorre, dove le aliquote possono essere significativamente ridotte. Queste condizioni fiscali favorevoli rappresentano un incentivo significativo per aprire un’azienda in Portogallo, offrendo potenziali risparmi fiscali e una maggiore efficienza operativa.

Il Programma NHR e i vantaggi per gli Imprenditori

Il programma NHR (Non Habitual Resident) è uno degli aspetti più attrattivi del sistema fiscale portoghese, progettato per incentivare l’immigrazione di talenti, professionisti altamente qualificati e imprenditori nel paese. Questo regime offre una serie di vantaggi fiscali per un periodo di 10 anni, tra cui l’esenzione da tassazione su certi tipi di reddito estero e aliquote ridotte per alcuni lavoratori.

Chi può beneficiare del Programma NHR?

Il programma NHR è aperto a nuovi residenti in Portogallo, inclusi gli imprenditori che desiderano aprire un’azienda. Tra i benefici principali, vi è la possibilità di esenzione fiscale su redditi da fonti estere, come interessi, dividendi e royalties, e una tassazione ridotta al 20% sui redditi da lavoro autonomo generati in Portogallo in settori specifici. Anche i lavoratori dipendenti possono godere di vantaggi, con la possibilità di una detassazione completa sui redditi esteri e una tassazione ridotta sul reddito generato in Portogallo.

Come aderire al Programma NHR?

Per aderire al programma NHR, è necessario dimostrare la propria residenza fiscale in Portogallo, trascorrendo almeno 183 giorni nel paese durante l’anno solare o avendo una residenza abituale nel territorio. Una volta stabilita la residenza, è fondamentale iscriversi all’A.I.R.E. entro 90 giorni per confermare il proprio status fiscale e accedere ai benefici del programma.

L’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) in Portogallo

L’IVA rappresenta un altro aspetto cruciale da considerare quando si decide di aprire un’azienda in Portogallo. Il sistema IVA portoghese prevede tre aliquote principali: 6% per beni di prima necessità, 13% per servizi specifici come la ristorazione e alcuni prodotti agricoli, e 23% come aliquota standard applicabile alla maggior parte dei beni e servizi. Questa strutturazione dell’IVA offre flessibilità e può influenzare la strategia di prezzazione e la gestione finanziaria delle aziende.

Conclusione

Aprire un’azienda in Portogallo offre numerosi vantaggi, tra cui un regime fiscale favorevole, diverse opzioni societarie adatte a ogni tipo di impresa, e il programma NHR, che fornisce condizioni fiscali vantaggiose per imprenditori, professionisti e investitori. Tuttavia, è essenziale avere una comprensione chiara delle responsabilità fiscali e delle aliquote applicabili per garantire la conformità e massimizzare i benefici.

Se vuoi approfondire il tema e prenotare una consulenza, CLICCA QUI!

Se vuoi approfondire il tema “Aprire un’azienda in Portogallo” guarda questo video.

 


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.