Tasse in Romania: Guida Completa al Sistema Fiscale Romeno

Tasse in Romania è una delle parole chiave più cercate da imprenditori e investitori interessati a espandere le loro attività nell’Europa dell’Est. La Romania offre un sistema fiscale interessante e competitivo che attrae sempre più aziende e professionisti. Questo articolo si propone di fornire una panoramica dettagliata delle diverse imposte e agevolazioni fiscali disponibili nel paese, con un focus particolare sulle aliquote applicabili, le modalità di tassazione e i vantaggi fiscali per residenti e non residenti.

Aliquote e Tipi di Imposte in Romania

Le tasse in Romania presentano un sistema di aliquote piuttosto semplice e diretto. Per le persone fisiche, l’aliquota unica è del 10%, applicabile a vari tipi di reddito tra cui salari, pensioni e redditi da capitale. Questa aliquota unica rende il sistema fiscale trasparente e facile da comprendere per i contribuenti.

Per le società, l’aliquota dell’imposta sul reddito è del 16%. Questa aliquota competitiva è una delle ragioni principali per cui molte aziende scelgono di stabilire la loro sede in Romania. Tuttavia, è importante notare che esistono regole specifiche per le microimprese, che possono beneficiare di aliquote ridotte in base al loro fatturato annuale e al numero di dipendenti.

Le microimprese, definite come quelle con un fatturato annuo inferiore a 1 milione di euro, sono soggette a un regime fiscale particolarmente vantaggioso. Possono scegliere di pagare un’aliquota del 1% sul fatturato se hanno almeno un dipendente, oppure del 3% se non ne hanno. Questo tipo di tassazione agevolata è progettato per supportare le piccole e medie imprese, favorendo la crescita e l’innovazione nel mercato romeno.

I redditi da capitale, inclusi interessi, dividendi e plusvalenze, sono anch’essi soggetti all’aliquota del 10%. Questo rende il sistema fiscale romeno particolarmente interessante per gli investitori, poiché offre una bassa tassazione sui ritorni degli investimenti.

Regime Fiscale per Residenti e Non Residenti

I residenti in Romania sono tassati sul loro reddito mondiale, il che significa che devono dichiarare e pagare le imposte su tutti i redditi, indipendentemente da dove sono generati. Per essere considerato residente ai fini fiscali, una persona deve avere il proprio domicilio in Romania o essere presente nel paese per più di 183 giorni in un anno solare.

I non residenti sono tassati solo sui redditi di fonte romena. Questo include salari pagati da un datore di lavoro romeno, redditi da attività commerciali svolte in Romania e redditi da proprietà immobiliari situate nel paese. Le aliquote applicabili sono le stesse dei residenti, rendendo il sistema fiscale equo e trasparente.

Agevolazioni e Incentivi Fiscali

La Romania offre diverse esenzioni e deduzioni fiscali per incentivare specifici settori e attività. Ad esempio, sono previste esenzioni per i redditi derivanti da investimenti in start-up tecnologiche, così come deduzioni per le spese di ricerca e sviluppo. Questi incentivi sono progettati per stimolare l’innovazione e la crescita economica.

Gli investitori stranieri possono beneficiare di vari incentivi fiscali, tra cui esenzioni temporanee dall’imposta sul reddito e riduzioni delle tasse per i progetti che creano nuovi posti di lavoro o portano significativi investimenti di capitale nel paese. Questi incentivi rendono la Romania una destinazione attraente per gli investimenti esteri.

Conclusioni

In conclusione, le tasse in Romania offrono un sistema fiscale semplice e competitivo che attrae sempre più investitori e professionisti. Le aliquote uniche, le agevolazioni per le microimprese e gli incentivi per gli investimenti esteri sono solo alcune delle ragioni per considerare la Romania come una destinazione per le attività economiche.

Se vuoi approfondire il tema e prenotare una consulenza, CLICCA QUI!

Se vuoi approfondire il tema “Tasse in Romania” guarda questo video.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.